Convocazione dell’assemblea

L’Assemblea del Collegio dei Professori Ordinari e Straordinari di Chirurgia Generale è convocata il 13 gennaio 2021 alle ore 19, in seconda convocazione il 14 gennaio 2021 alle ore 15.30.

ODG

  1. Comunicazioni del Presidente
  2. Comunicazioni del Segretario
  3. Comunicazioni del Tesoriere
  4. Aggiornamenti attività SIC
  5. Considerazioni e proposizioni ASN
  6. Considerazioni e proposizioni Scuole di Specializzazione in Chirurgia Generale
  7. Varie ed eventuali

Il Presidente
Prof. Ludovico Docimo

Il Segretario
Prof. Nicola Avenia

Informazioni per il collegamento

La sessione di videoconferenza sarà attivata 15 minuti prima dell’orario previsto per l’assemblea.

Contenuto riservato / Solo per gli utenti registrati

Questi contenuti sono visualizzabili solo dai membri registrati del Collegio. Effettua il o REGISTRATI per visualizzare questa area.

12 commenti

La visibilità dei commenti su questa pagina è pubblica.

  1. Ludovico Docimo 15 Gennaio 2021 Rispondi

    Carissimi,

    Vorrei ringraziare tutti per l’ampia, attiva e fattiva partecipazione all’assemblea di ieri, confermando la propria sensibilità su argomenti fondanti del nostro impegno: didattico (scuole di specializzazione), scientifico (ASN) e associativo (SIC).
    Avere contezza dei problemi attraverso il confronto costruttivo delle idee e proporre delle soluzioni non corrisponde alla loro soluzione, ma senz’altro non ci espone ad un’imperdonabile inerzia intellettuale.
    Porterò le nostre istanze nelle sedi competenti, aggiornandovi sugli eventuali sviluppi, torneremo presto ad approfondire ulteriormente gli argomenti

    Ludovico

  2. Vito D'Andrea 16 Gennaio 2021 Rispondi

    Ringrazio il Presidente di avere organizzato e moderato l’Assemblea del Collegio che si è svolta ieri pomeriggio e di cui non ho perso neanche una parola, dimostrando il mio interesse e la mia partecipazione.

    Sulla S.I.C. e sulle scuole di specializzazione non sono intervenuto perchè ho imparato dagli interventi che sono stati presentati.

    Sull’A.S.N. ho apprezzato gli interventi dei Commissari A.S.N. ed ho avuto un tempo ristrettissimo per dire quello che io ho capito e che desidero condividere con voi.

    Il Collegio può esercitare la propria leadership nella definizione dei criteri che la prossima Commissione A.S.N. potrà fare propri .

    Tra pochi giorni sarà pubblicato il bando e si apriranno le candidature dei Commissari.

    Entriamo nel merito ed esaminiamo i Criteri attuali, che dovranno essere cambiati dalla prossima Commissione A.S.N.

    La Commissione in carica ha scelto 8 titoli per la I fascia tra quelli di cui ai numeri da 2 a 11 dell’Allegato A al D.M. n.120/2016.

    Il Titolo n.2 è l’organizzazione o partecipazione come relatore a convegni di carattere scientifico in Italia o all’estero. Il criterio scelto specifica “in qualità di relatore invitato per intervento preordinato a convegni internazionali: almeno 5 negli ultimi 10 anni”.

    Io propongo di cambiare il criterio scelto con il seguente: “relatore a convegni internazionali, almeno 5 negli ultimi 10 anni, documentati dagli Atti pubblicati in volume o rivista”.

    Per ognuno degli 8 titoli per la I fascia e dei 9 titoli per la II fascia si possono specificare i Criteri.

    E’ questo il lavoro proficuo che il Collegio può fare.

    Discutere della laurea in Medicina e Chirurgia, se dev’essere un requisito indispensabile ai fini dell’abilitazione, o discutere dei titoli didattici, non è, a mio avviso, un lavoro proficuo.

    Invece i Criteri possono e devono essere cambiati.

    Chiedo quindi al Presidente di organizzare la prossima riunione per discutere i Criteri che specificano gli 8 Titoli per la I fascia e i 9 Titoli per la II fascia. Io posso scrivere i Criteri che devono essere discussi in Assemblea, così come ho fatto adesso per il criterio n.2.

    L’Assemblea vota i Criteri e la Commissione che sarà sorteggiata tra breve potrà farli propri.

    Questo è il metodo di lavoro che io vi propongo e che può essere veramente proficuo.

    Vi saluto con affetto e stima ,

    Vito

     

     

     

  3. Mario Morino 17 Gennaio 2021 Rispondi

    Purtroppo non ho potuto partecipare al Collegio di giovedì e me ne scuso. Tuttavia, se interpreto correttamente quanto viene proposto dal prof D’Andrea, non ritengo condivisibile la proposta di cambiare il titolo n.2 introducendo la specifica “…documentati dagli Atti pubblicati in volume o rivista”. La quasi totalità dei Congressi Internazionali più prestigiosi non prevede la pubblicazione degli Atti e soprattutto, mentre talora sono previste forme di pubblicazione per le comunicazioni, non sono quasi mai previste pubblicazioni per le relazioni su invito. Almeno questa è la mia esperienza per Congressi quali UEG, EAES, Sages, ASCRS, IFSO, WCES etc

  4. Giuseppe Pappalardo 18 Gennaio 2021 Rispondi

    Anch’io non ho potuto partecipare all’Assemblea del Collegio e  me ne scuso. Sono d’accordo con Morino sulla non opportunità di pubblicare gli atti dei congressi , come non fanno ormai tutte le società scientifiche più importanti. La pubblicazione di un lavoro sugli atti non avrebbe  nessun impatto rilevante , non otterrebbe alcun C.I. Non è questa la strada per valutare la caratura scientifica di un candidato. G.Pappalardo

  5. Renato Costi 18 Gennaio 2021 Rispondi

    Cari Colleghi,

    ho partecipato alla riunione dell’altro giorno ma non ho preso la parola. La riunione è stata molto partecipata e credo che altri, dall’alto della loro esperienza, avessero ben più diritto di esprimere il loro parere. Lo faccio ora.

    Ho seguito con particolare interesse, nel corso della discussione sulle future regole dell’ASN, lo scambio sul peso da conferire alla posizione del nome dell’autore nei lavori scientifici. Tutti sappiamo come questo sia un bias importante della valutazione, in cui un primo nome è di fatto oggi equiparato al 15° di 20 autori nel calcolo dei parametri. Come probabilmente qualcuno di voi sa, in Francia fino a qualche anno fa esisteva (e credo che esista ancora) un sistema per l’attribuzione di fondi per la ricerca basato sul criterio dell’IF della rivista, corretto per la posizione del nome dell’autore. Nel dettaglio, l’IF della rivista veniva considerato al 100% per gli autori in prima ed ultima posizione, al 50% per gli autori in seconda posizione ed al 33% per il terzo, mentre era zero per tutti gli altri. Questo sistema è sicuramente brutale, penalizza eccessivamente gli autori dal 4° al penultimo, e presenta altri bias, come per esempio quello che non tiene conto della natura del paper (non distingue tra un RCT ed un case report, ecc.), ed utilizza un parametro, l’IF, che sappiamo tutti ha ormai perso molto del credito che aveva alcuni fa. Riporto questo esempio perché credo dimostri che un correttivo di un qualsiasi parametro di misurazione (IF o altri) in funzione della posizione del nome dell’autore sia possibile e potrebbe migliorare la valutazione della validità dell’attività scientifica di un ricercatore, oltre che (forse) contribuire a ridurre il malcostume dello scambio di authorship.

    Un caro saluto a voi tutti

  6. Ludovico Docimo 18 Gennaio 2021 Rispondi

    Carissimi,

    vi ringrazio per gli interventi, tuttavia dobbiamo rispettare lo spirito e la valenza delle nostre assemblee, soprattutto di quanti sono rimasti presenti fino alla fine; pertanto, chi intende dare il proprio contributo  – senz’altro meritevole del giusto spazio –  deve farlo in ambito assembleare, per consentire un confronto diretto e quindi una votazione.

    Per il momento credo siamo riusciti a definire molti aspetti, che ho trasmesso all’Intercollegio, i prossimi, di orientamento alle future commissioni, li faremo con grande piacere in una futura assemblea di approfondimento.

    Un caro saluto

  7. Antonio Di Cataldo 19 Gennaio 2021 Rispondi

    Nell’Assemblea è stato ricordato di pagare la quota per il 2021.  Poiché noi universitari siamo pigri, non sarebbe male ricordare l’IBAN e la quota da pagare: non avremmo più alcuna scusa e pagheremo subito.

     

    Grazie

    Antonio Di Cataldo

  8. Silvestro Canonico 20 Gennaio 2021 Rispondi

    Richieste individuali (quote non pagate, ecc) possono essere indirizzate all’indirizzo mail sic@sicitalia.org.

    Sul sito della Società, peraltro, sono indicate le informazioni utili.

    Cordiali saluti

    Silvestro Canonico

  9. Stefania Botti 20 Gennaio 2021 Rispondi

    Buongiorno Prof. Di Cataldo, buongiorno Prof. Canonico, buongiorno a tutti.

    La pagina con l’IBAN del nostro Collegio è stata aggiornata con le quote per il 2021. Le informazioni per il versamento sono consultabili su https://www.profchirurgia.it/iban/

    Le istruzioni e la modulistica da compilare per l’iscrizione alla SIC e la presentazione di Soci Junior, come da Voi richiesto nel corso dell’ultima Assemblea, sono su https://www.profchirurgia.it/iscrizione-alla-societa-italiana-di-chirurgia/.

    Buona giornata e buon lavoro.

    Stefania Botti

  10. Ludovico Docimo 20 Gennaio 2021 Rispondi

    Carissimi,

    la SIC è la corona della nostra testa, ma il sollecito regolarizzare le quote si riferisce al Collegio, preci invito la Sig. Botti a ricordare l’IBAN e a tutti voi di provvedere…..se poi lo fate anche per la SIC è ancora meglio….

  11. Antonio Di Cataldo 20 Gennaio 2021 Rispondi

    Ringrazio la più che precisa dott.ssa Botti e Ludovico per questa precisazione. Era ovvio che mi riferissi alla quota Collegio, anche perchè la SIC l’abbiamo pagata sempre quando arriva il bollettino postale.

     

    Antonio Di Cataldo

  12. Vito D'Andrea 21 Gennaio 2021 Rispondi

    Caro Presidente, Caro Ludovico,

    l’attuale Commissione A.S.N. rimarrà in carica fino a Luglio 2021.

    La Commissione A.S.N. che sarà sorteggiata nei prossimi mesi avrà la facoltà di cambiare i Criteri scelti dall’attuale Commissione A.S.N.

    Io penso che il Collegio da Te presieduto potrebbe discutere e votare i Criteri dei Titoli per la prima e la seconda fascia.

    A mio avviso, è un lavoro proficuo che il Collegio potrebbe svolgere.

    Invio gli attuali Criteri per la prima fascia, con la mia proposta di cambiamento in neretto, affinchè possa servire come base di discussione. Preciso che i Criteri da me proposti sono soltanto una bozza da cambiare in discussione collegiale. E’ soltanto un metodo di lavoro che io propongo affinchè i Commissari che saranno sorteggiati possano avvalersi di una discussione collegiale e condivisa .

    Titolo 2 = organizzazione o partecipazione come relatore a convegni di carattere scientifico in Italia o all’estero.

    Criterio 2 = in qualità di relatore invitato per intervento preordinato a convegni internazionali: almeno 5 negli ultimi 10 anni.

    Criterio 2 = presidente, moderatore o relatore in 5 convegni internazionali, anche italiani, negli ultimi 10 anni.

     

    Titolo 3 = direzione o partecipazione alle attività di un gruppo di ricerca caratterizzato da collaborazioni a livello nazionale o internazionale.

    Criterio 3 = i cui risultati siano stati oggetto di pubblicazioni su riviste con impact factor.

    Criterio 3 = direzione o partecipazione negli ultimi 10 anni a 3 gruppi di ricerca che abbiano prodotto risultati pubblicati in almeno 3 articoli scientifici su riviste scientifiche internazionali indexate su Scopus o Web of Science.

     

    Titolo 5 = responsabilità scientifica per progetti di ricerca internazionali e nazionali, ammessi al finanziamento sulla base di bandi competitivi che prevedano la revisione tra pari.

    Criterio 5 = nessuno.

    Criterio 5 = 1 progetto di ricerca, nazionale o internazionale, finanziato.

     

    Titolo 6 = direzione o partecipazione a comitati editoriali di riviste, collane editoriali, enciclopedie e trattati di riconosciuto prestigio.

    Criterio 6 = Riviste con peer review che compaiono su Scopus o Web of Science, purchè dotate di Impact Factor. La direzione o partecipazione a comitati editoriali di collane editoriali, enciclopedie e trattati di riconosciuto prestigio sarà valutata solo se vi sarà la contemporanea direzione o partecipazione a comitati editoriali di almeno 5 riviste come sopra specificate.

    Criterio 6 = Editorial Board di riviste scientifiche indexate su Scopus o Web of Science.  

     

    Titolo 7 = partecipazione al collegio dei docenti, ovvero attribuzione di incarichi di insegnamento, nell’ambito di dottorati di ricerca accreditati dal Ministero.

    Criterio 7 = l’incarico d’insegnamento nel corso di dottorato deve avere la stessa durata del ciclo di dottorato.

    Criterio 7 = membro del Collegio dei Docenti.

     

    Titolo 8 = formale attribuzione di incarichi d’insegnamento o di ricerca (fellowship) presso qualificati atenei e istituti di ricerca esteri o sovranazionali.

    Criterio 8 = saranno valutati gli incarichi con durata di almeno 12 mesi consecutivi.

    Criterio 8 = incarichi di almeno 12 mesi consecutivi in prestigiosi Atenei e Istituti di Ricerca italiani o stranieri.

     

    Titolo 9 =  conseguimento di premi e riconoscimenti per l’attività scientifica, inclusa l’affiliazione ad accademie di riconosciuto prestigio nel settore.

    Criterio 9 = saranno considerati validi i premi e riconoscimenti attribuiti da società scientifiche internazionali. Per le accademie si considerano quelle con riconosciuto prestigio nel settore di chirurgia.

    Criterio 9 = premi e riconoscimenti prestigiosi a giudizio della Commissione.

     

    Titolo 10 = risultati ottenuti nel trasferimento tecnologico in termini di partecipazione alla creazione di nuove imprese ( spin off), sviluppo, impiego e commercializzazione di brevetti.

    Criterio 10 = nessuno.

    Criterio 10 = il brevetto dev’essere stato concesso dal Ministero.

    Cordialmente,

    Vito

Lascia un commento

I commenti sono riservati ai membri in ruolo e fuori ruolo del Collegio iscritti al sito. La visibilità dei commenti su questa pagina è pubblica.

*