Messaggio del Presidente per il prof. Matteo Cannizzaro

Cari amici

A nome di voi tutti esprimo la nostra più profonda vicinanza a Matteo Cannizzaro per il dramma che sta vivendo assieme alla sua famiglia.
Ti vogliamo bene Matteo.

Rocco Bellantone

1 Commento

  1. Vito D'Andrea 20 Settembre 2019 Rispondi

    Quando stamane ho letto della tragedia di Catania sui giornali, sono rimasto addolorato e scioccato e non posso che unirmi spiritualmente nella preghiera al dolore di Matteo e della famiglia.

    Ricordo che alla grande Santa Teresa d’Avila capitò una tragedia simile: un nipotino morto accidentalmente nel cantiere del Convento che la Santa stava facendo costruire, di cui si sentì responsabile, per cui implorò Nostro Signore Gesù Cristo di concedergli la grazia di riportare in vita il nipotino .

    Il Maestro la esaudì e Santa Teresa restituì il figlio alla mamma. Diventato grande, il nipotino rimproverava Santa Teresa di averlo riportato, dal Paradiso, in questa valle di lacrime.

    Non possiamo che accettare la volontà di Dio: certamente l’anima del nipotino di Matteo gioisce in Paradiso, mentre, se fosse rimasto su questa terra, avrebbe sofferto le pene che anche noi soffriamo e forse, alla fine del cammino, non sarebbe andata direttamente in Paradiso…

    Un abbraccio affettuoso a Matteo ma, soprattutto, voglio esprimere i miei più affettuosi sentimenti  di incoraggiamento e di solidarietà al padre del bambino, genero di Matteo,

    che il Buon Dio aiuti la famiglia a superare questo dramma così assurdo e così inaccettabile!

    Offriamo le Sante Messe per l’anima del bambino e per la famiglia sprofondata nel più atroce dei dolori di questa vita!

    Ti voglio bene, Matteo

     

     

Lascia un commento

I commenti sono riservati ai membri in ruolo e fuori ruolo del Collegio.

*